Perché la legge d’attrazione non funziona? 10 errori da evitare Ecco una lista di dieci cose da non fare per vivere la vita che desideriamo

Quando ti avvicini a questo nuovo modo di pensare sembra tutto facile. Infatti quando ti viene spiegato come funziona la legge dell’attrazione ti illumini e pensi:”Non può essere così facile!” e ti immergi in tutto te stesso in questa affascinante novità. Ma qualcosa non funziona. Ti senti più frustrato di quando hai iniziato. Forse commetti degli errori inconsapevoli. Ecco per te una lista di 10 cose da non fare per “funzionare” la legge dell’attrazione.

Perché la legge d’attrazione non funziona? 10 errori da non fare

Provi ansia e impazienza per i risultati?

Se senti queste sensazioni allora fermati subito. Non ti devi preoccupare del fatto che non ancora non hai manifestato risultati. Inizia poco a poco e fai un passo alla volta. Se continui a focalizzare la tua attenzione sulla mancanza di risultati allora otterrai esattamente questo. Continua ad lavorare senza aspettare ansiosamente che qualcosa si manifesti. Vedrai i risultati arriveranno e quando lo faranno te ne accorgerai.



Condividere i tuoi desideri/obiettivi ai tuoi amici e conoscenti?

Stai attento con chi condividi le tue idee. Forse preso da una forte motivazione inizierai a dire ai tuoi amici e conoscenti che vorresti fare questo o quello. La gente che ti vuole bene sarà spinta a consigliarti per proteggerti dicendo cose come:”Sei proprio sicura/o?“, “E se poi le cose vanno male?“, “Secondo me dovresti fare [questo e quello]“. Senza saperlo ti stanno boicottando e influenzando negativamente. Con quelle frasi stanno mettendo il seme del dubbio e se non hai una grande motivazione e autostima (perché stai giustamente lavorando su questo) questi dubbi ti freneranno nel tuo processo. Senza contare anche che viviamo in un mondo di co-creazione e che queste persone, animate da un sentimento di protezione nei tuoi confronti, possono influire negativamente a livello energetico e vibrazionale. Cerca di condividere con persone che sono positive e che sono predisposte a fare critiche costruttive.

Provi voglia di rivincita, vendetta o rivalsa?

Fermati subito! Non farlo! È l’ego che parla. Lascia andare il passato e vivi il presente. Non importa se alle elementari il tuo compagno di banco faceva il bullo con te e ora vuoi fare qualcosa per fargli vedere che sei migliore di lui nella vita. Oppure vuoi far vedere al tuo ex che puoi fare a meno di lei/lui, tutto questo per dimostrare che puoi vivere anche senza qualcuno al tuo fianco. Posso fare migliai di esempi come questi. Non hai bisogno di sprecare le energie per questo senso di vendetta o rivalsa. Concentrati sui tuoi desideri, sui tuoi obiettivi. Il passato è appunto passato, guarda avanti.

Senti la giusta motivazione?

Essere motivati è importante. Lo so è difficile quando hai il morale a terra ma devi cercare di trovare la motivazione adatta per poter agire e materializzare ciò che desideri.

Ti focalizzi su COME puoi materializzare il tuo desiderio?

Attenzione! Rischi di fare un grosso errore. Puoi restare fermo a continuare ad analizzare i “come” per raggiungere il tuo obiettivo, con il risultato che rimani bloccato dove sei. La troppa analisi può portarti al blocco e alla no-azione.

Hai bene chiaro il tuo obiettivo?

Cosa fondamentale! Devi avere chiaro bene il tuo obiettivo, il tuo desiderio. Devi sapere nei dettagli cosa vuoi veramente fare e ottenere nella tua vita. Senza questo passo è come navigare in mare aperto senza sapere in che porto attraccare. Rischi di girare in tondo senza una meta precisa, senza una direzione con la certezza di portare a casa nemmeno un risultato.

Stai facendo qualcosa per raggiungere l’obiettivo?

Passa subito all’azione! Ti senti ispirato nel fare una cosa? Senti che dentro di te il libro che tanto volevi scrivere è pronto? Allora scrivilo, ora. Non aspettare. Pianificati il lavoro, senza analizzare troppo e senza focalizzarti sulle difficoltà. Passa all’azione!

Senti frustrazione perché non vedi risultati?

Abbi pazienza e sii costante. I risultati sono dietro l’angolo. Su questo punto non aggiungo altro.



Quando passi all’azione senti una vocina che ti dice “Non ne sei capace” o “Tanto so che tutto andrà male”?

Allora fermati e conosciti bene. Conosciti meglio. Ritorna indietro nel tuo passato e sicuramente trovari nella tua memoria qualcuno che ti diceva le stesse frasi. Può essere un familiare, un amico o un conoscente. Non importa chi, quello che è importante è che questa credenza ti è stata impiantanta nel tuo subconscio senza che te ne accorgessi. Cerca di eliminare questi blocchi. Forse questo è il lavoro più duro di tutti ma con pazienza e costanza ce la farai.

Ti stai ossessionando sui risultati che non arrivano e la tua fede in questo processo inizia a vacillare?

Armati di una fede incrollabile. Abbi fiducia di te stesso. Non ossessionarti con i risultati. Abbi fede. Non avere paura del fallimento e se cadi è tutto a posto. Rialzati e continua più forte di prima, con ancora più fiducia di te, del tuo lavoro e delle tue capacità.

Come si fa a gestire la sensazione di fallimento? Quando siete ad un passo a gettare la spugna, fermatevi un secondo e riflettete...

Cari creatori consapevoli,

In questi giorni ho pensato spesso ai miei obiettivi, ai miei progetti e a coloro che li seguono. Ed mi ha invaso una sensazione di panico e di impotenza. Come posso gestire tutto e farlo bene? Come posso soddisfare le aspettative di chi mi segue? Come posso risolvere i problemi che ho senza genarare ulteriore malcontento?

Troppe domande e una sola risposta: lasciare perdere, gettare la spugna.

Ho provato di tutto: ho provato questo, ho provato quello ma non è servito a nulla. Chiudo tutto e punto!

Quanti di voi hanno pensato a tutto questo? Io ci ho pensato e se seguissimo quell’impulso faremo ancora più danni ve lo garantisco.




Non gettare la spugna fino a che non hai fatto proprio tutto quello che potevi fare

Molti di voi seguono questo blog perchè cercano questo famoso cambiamento, la svolta, la spinta che vi riporterà a galla. Ed io iniziai questo progetto come semplice divulgatore (vedi uno dei primi post) poi pensai di cndividere i miei progressi sulla comprensione e l’applicazione della legge dell’attrazione e successivamente decisi di affrontare la missione di diventare un creatore consapevole e cercare di trascinare anche voi in questo processo.

Poi mi sono reso conto che nel rileggere i vari articoli questi erano utili anche a me, per riallinearmi con i miei pensieri e rimanere focalizzato nei miei obiettivi. Ma, purtroppo, qualcosa è “andato storto”.

Cosa mi è successo veramente?

Ho lasciato che vecchi pensieri e vecchie paure ritornassero galla e che con il loro peso mi trascinassero di nuovo nel fondo.

Ogni tanto tentai di resistere, di dare delle bracciate disperate per rimanere sulla superficie e respirare sena sforzi, ma non facevo nient’altro che prendere aria per lasciarmi trascinare ancora verso il fondo, ma quanto potevo resistere trattenendo il respiro? Non lo sapevo, quello che realmente sapevo era che volevo qualcosa di nuovo nella mia vita e che quelle sensazioni e quelle paure le avevo già provate, le avevo già vissute. Voglio provare nuove esperienze, nuove sensazioni e, perché no, nuove paure da affrontare e vincere.




Cosa bisogna fare in questi momenti?

Cercate dentro di voi la forza di reagire. Semplicemente pensate e convincetevi che voi non siete più li stessi di 3 mesi fa. Che siete cambiati. Che il vostro è un nuovo partner e non quella/o stronza/o che vi ha lasciato 3 anni fa. Che potete riprendere in mano quel hobby che tanto vi piaceva ma che avete lasciato perdere perché eravate più concentrati su cosa pensava la gente che non alla vostra soddisfazione. Che potete imparare a suonare uno strumento ma non lo avete mai fatto perché vostra madre/padre vi diceva che siete negati per la musica.

Solo voi sapete cosa è meglio per voi.

Quello che inconsciamente facciamo è cercare di vivere le stesse esperienze che abbiamo vissuto senza ricercare un vero e proprio cambiamento. Perché? Perché sono emozioni che già conosciamo e sappiamo come gestirle. Come gestiamo queste situazioni? Lasciandoci trascinare verso il fondo.

Vivete nel presente, rinnovatevi il più spesso possibile e curatevi di voi stessi.

Buona vita