Serve essere positivi? Quando sembra tutto nero serve il pensiero positivo?

Cari Creatori Consapevoli,
spesso durante il nostro percorso abituati dal nostro vecchio modo di pensare ci lasciamo prendere dall’ansia e dalla preoccupazione. La preoccupazione spiana la strada alla sensazione di paura e le nostre paure iniziano a prendere vita nella nostra mente. Senza contare la reazione a catena di pensieri negativi che si sviluppano nella nostra mente proiettandoci nel peggiore scenario possibile. Ma come si può uscire da questo vortice di di sensazioni negative? Serve essere positivi in una situazione non favorevole?

Serve veramente essere positivi per avere cambiamenti nella vita?

La risposta è sí. Un grosso ed enorme SÍ!

So che per molti sembra assurdo ma l’essere positivi aiuta molto a poter uscire dal tunnel di negatività che genera ansia, preoccupazioni e paure.

Perché? Cerchiamo di analizzare bene quello che succede quando diamo spazio alle preoccupazioni.




Cosa succede se vi preoccupate troppo?

Iniziate a sentire ansia. I pensieri si concentrano su quel problema e si auto-alimentano generando uno scenario sempre maggiore. Quando ormai sentite che la situazione è ingestibile allora il respiro rallenta.

Quindi iniziate a pensare alle possibili soluzioni per evitare lo scenario peggiore ma apparentemente una soluzione non esiste.

Il respiro si blocca. Restate in apnea per attimi infiniti e poi tornate a respirare con un grande sospiro, ma la sensazione di angoscia è lì e continua a soffocarvi di tanto in tanto.

Il risultato di tutto questo è che vi chiudete, non agite realmente per trovare una soluzione e vi chiudete con la speranza che quello che avete pensato non accada.

Cosa succede se utilizzate un atteggiamento positivo?

Bloccate da subito quella sensazione di ansia che sentite nel fondo. Cercate di pensare che una soluzione la troverete. Respirate constantemente e profondamente. Potete sentire che quasi naturalmente i muscoli del diaframma si rilassano.

Sorridete. Sí, anche se non cè niente da sorridere, sorridete. In alcuni attimi il vostro sorriso sarà ricambiato da un passante o inizierete a vedere ed apprezzare cose delle quali non vi sarete accorti prima.

Focalizzatevi sulle cose belle che avete di fronte, anche se sono banali: una giornata soleggiata, la tazza di caffè che state bevendo o la pianta che state amorevolmente curando.

Iniziate a cambiare la vostra vibrazione. Lo sentite. All’improvviso non sembra tutto così brutto, che la vostra preoccupazione non poi così insormontabile e che anche, nella remota possibilità, possa accadere il peggio scuramente lo supererete trovando una soluzione.

Vi posso anche dire che nel più bello dei casi potreste trovare informazioni o persone che possono aiutarvi nel risolvere questa “grande” preoccupazione che fino a poco tempo fa non vi faceva nemmeno respirare.

Inoltre in questo stato di alta vibrazione positiva tornerete ad agire con più facilità e con più forza e fiducia di prima.

Insomma, concludendo,  rispondetemi voi: serve essere positivi?

Come si fa a gestire la sensazione di fallimento? Quando siete ad un passo a gettare la spugna, fermatevi un secondo e riflettete...

Cari creatori consapevoli,

In questi giorni ho pensato spesso ai miei obiettivi, ai miei progetti e a coloro che li seguono. Ed mi ha invaso una sensazione di panico e di impotenza. Come posso gestire tutto e farlo bene? Come posso soddisfare le aspettative di chi mi segue? Come posso risolvere i problemi che ho senza genarare ulteriore malcontento?

Troppe domande e una sola risposta: lasciare perdere, gettare la spugna.

Ho provato di tutto: ho provato questo, ho provato quello ma non è servito a nulla. Chiudo tutto e punto!

Quanti di voi hanno pensato a tutto questo? Io ci ho pensato e se seguissimo quell’impulso faremo ancora più danni ve lo garantisco.




Non gettare la spugna fino a che non hai fatto proprio tutto quello che potevi fare

Molti di voi seguono questo blog perchè cercano questo famoso cambiamento, la svolta, la spinta che vi riporterà a galla. Ed io iniziai questo progetto come semplice divulgatore (vedi uno dei primi post) poi pensai di cndividere i miei progressi sulla comprensione e l’applicazione della legge dell’attrazione e successivamente decisi di affrontare la missione di diventare un creatore consapevole e cercare di trascinare anche voi in questo processo.

Poi mi sono reso conto che nel rileggere i vari articoli questi erano utili anche a me, per riallinearmi con i miei pensieri e rimanere focalizzato nei miei obiettivi. Ma, purtroppo, qualcosa è “andato storto”.

Cosa mi è successo veramente?

Ho lasciato che vecchi pensieri e vecchie paure ritornassero galla e che con il loro peso mi trascinassero di nuovo nel fondo.

Ogni tanto tentai di resistere, di dare delle bracciate disperate per rimanere sulla superficie e respirare sena sforzi, ma non facevo nient’altro che prendere aria per lasciarmi trascinare ancora verso il fondo, ma quanto potevo resistere trattenendo il respiro? Non lo sapevo, quello che realmente sapevo era che volevo qualcosa di nuovo nella mia vita e che quelle sensazioni e quelle paure le avevo già provate, le avevo già vissute. Voglio provare nuove esperienze, nuove sensazioni e, perché no, nuove paure da affrontare e vincere.




Cosa bisogna fare in questi momenti?

Cercate dentro di voi la forza di reagire. Semplicemente pensate e convincetevi che voi non siete più li stessi di 3 mesi fa. Che siete cambiati. Che il vostro è un nuovo partner e non quella/o stronza/o che vi ha lasciato 3 anni fa. Che potete riprendere in mano quel hobby che tanto vi piaceva ma che avete lasciato perdere perché eravate più concentrati su cosa pensava la gente che non alla vostra soddisfazione. Che potete imparare a suonare uno strumento ma non lo avete mai fatto perché vostra madre/padre vi diceva che siete negati per la musica.

Solo voi sapete cosa è meglio per voi.

Quello che inconsciamente facciamo è cercare di vivere le stesse esperienze che abbiamo vissuto senza ricercare un vero e proprio cambiamento. Perché? Perché sono emozioni che già conosciamo e sappiamo come gestirle. Come gestiamo queste situazioni? Lasciandoci trascinare verso il fondo.

Vivete nel presente, rinnovatevi il più spesso possibile e curatevi di voi stessi.

Buona vita

Cosa succede quando non siete allineati? Quello che vi può capitare quando non siete allineati positivamente

Cari creatori consapevoli,
mi sento fortunato. Mi sento fortunato nel bene e nel male. Grazie allo studio della legge d’attrazione e la mia personale esperienza posso dirvi che ho avuto delle conferme. Questo sia per le cose belle che per le cose brutte, che per le cose così-così.
Scrivo questo perché ho sperimentato i due lati della medaglia. Cioè cosa succede quando siamo allineati e quando non siamo allineati.
Ad essere sincero non dovrei stare qui a spiegavelo perché sono cose che sentite dentro di voi, lo avvertite se siete o no allineati. Spesso, però, abbiamo bisogno di un piccolo aiuto e quindi ecco a voi alcuni consigli.

Ho gia parlato di questo nel mio vecchio blog: Come si fa a sapere se siamo sulla strada giusta per attrarre

Cosa succede quando siete allineati?

Si è allineati quando tutto sembra scorrere, quando non avete dubbi, quando avete focalizzato bene il vostro obiettivo e niente/nessuno vi può far cambiare idea. Le cose che desiderate iniziano ad accadere. Le persone che possono fare la differenza iniziano a comparire come per “magia” nella vostra vita. Tutto sembra facile. Tutto è fantastico. Quando questo succede e ve ne accorgete fermatevi un attimo. Imparate da questi attimi di ispirazione. Sentite dentro di voi l’entusiasmo, la felicità e la voglia di vivere. Registrate queste emozioni nella vostra memoria perché vi possono essere utili quando non vi sentirete allineati. Registrate ogni momento, ogni pensiero, abbiate coscienza di ciò che state provando e mettete da parte questi pensieri e queste emozioni. Mettetele nel magazzino della vostre mente e tiratele fuori quando arriveranno i momenti no.




Cosa succede quando non siete allineati?

Credetemi quando non siete allineate ve ne accorgerete. Inizierete a sentire che tutto va storto e tutto, sicuramente, andrà per il verso sbagliato, perché siete voi che lo volete, lo avete attratto a voi (è il principio della legge dell’attrazione) Anche se non lo desiderate certe cose si manifestano e non vedete nessuna via d’uscita. Inizierete a preoccuparvi per tutto, per quello che succederà tra cinque minuti e fra quello che succederà tra dieci anni. Una sensazione di ansia e agitazione vi pervade e cercherete in tutti i modi di togliervela di dosso senza riuscirci.

Come posso “riallinearmi” per realizzare ciò che effettivamente voglio?

Quando vi sentite in disarmonia è il momento ideale di fermarvi. Staccare la spina per un attimo, andare nel magazzino delle sensazioni della vostra mente e tirare fuori le emozioni e i pensieri che avevate conservato nei momenti di allineamento. Analizzateli, ricalibratevi e rivivete quei pensieri che avevate vissuto. Quando tutto sembra avere cambiato colore, e siete un unico essere, dove mente, sentimenti e corpo parlano la stessa lingua allora siete ritornati nello stato di un allineamento positivo.

Le sequenze numeriche russe

Uno studioso russo, dalle iniziali G. G., ha sviluppato una serie di numeri con i quali possiamo come “resettare” la nostra anima. Questi vengono definiti i sequenze numeriche russe.

Così facendo riallineamo la nostra anima secondo le impostazioni animiche di base, come se resettassimo un computer, e cosí siamo più propensi a creare quello che desideriamo.




Le sequenze numeriche russe: Chi è G.G.

G. G. è nato il 14 novembre del 1963 in Kazakistan. Ha studiato nell’Università di Tashket luaereandosi nel 1986. È mondialmente riconosciuto come un accademico, studioso e chiaroveggente. Grazie alle sue capacità poteve riscontrare difetti tecnologici in auto e aereoplani con la sua visione a distanza.
I suoi studi lo hanno portato a redigere una serie di numeri i quali resettano lo spirito e lo allineano alla sua più pura natura.

Il suo lavoro ha come obiettivo quello di prevenire catastrofi che possono distruggere il mondo. Quindi gli studi di G. si centrano esclusivamente alla salvezza del mondo, dell’individuo e distribuire le tecniche per uno svilupppo armonico mondiale.

Le sequenze numeriche





Lo studio del signor G. partono sulla base dello studio dei numeri effettuato da Pitagora, il quale sosteneva che “il mondo è governato dai numeri“. Infatti secondo i suoi studi tutto è basato sui numeri.
Il concetto pitagorico, se consideriamo il fatto che tutta la materia è vibrazione secondo la fisica quantistica, è basicamente giusto dato che le vibraioni si possono definire con numeri.
G. prende questo concetto e lo sviluppo sulla persona, sostenendo che ogni numero ha una sua frequenza e questa frequenza influisce sul nostro corpo.
G. sviluppa una serie interminabile di numeri da 1 a 25 cifre (con e senza spazi) con una funzione determinata. I campi su cui si focalizzano questi codici sono molteplici: salute, finanza, questioni professionali e molto altro. Ogni numero di secondo G. ha una relazione:

  • 1: iniziazione
  • 2: azione
  • 3: target
  • 4: relazione con il mondo estero – Comunicazione – Contatto sociale – realtà
  • 5: relazione con il mondo interior – autostima – livello cellulare – coscienza del proprio valore
  • 6: informazioni a livello ottico – principi – valori
  • 7: piattaforma agli aspetti dello sviluppo dell’anima – amore
  • 8: struttura spazio-temporale – verso l’infinito
  • 9: relazione con il numero creatore – creatore che ha tutti questi elementi
  • 0: perodo di transizione – nome di una area specifica in qualità di un numero che cambia

Ecco una spiegazione su come funzionano i codici, portiamo come esempio il codice 4812412 (sovrappeso)

  • 4: relazione con il mondo esteriore
  • 8: tempo infinito, trasformare la realtà
  • 1: un nuovo inizio
  • 2: iniziare dal principio,una nuova azione
  • 4: si genera una nuova connessione con il mondo esteriore
  • 1: nuovo inizio con nuove relazioni al mondo esteriore
  • 2: dal nuovo stato si generano nuove azioni

Il risultato di questa serie è che il corpo inizia ad agire in modo differente e cerca di ritornare com il suo programma base con la conseguente spariozione del sovrappeso.

Alcuni delle sequenze numeriche russe

I codici di G. sono molti e lavorano su vari aspetti della nostra vita: dalla salute alla finanza, dall’individuo alla comunità intera. Questi sono alcuni codici con i quali si può iniziare a lavorare:

  • 520: denaro inaspettato
  • 318 798: abbondanza finanziaria
  • 741: soluzione immediata
  • 71427321893: prosperità
  • 5148123: allegria/gratitudine all’ universo

Come mettere in pratica queste sequenze numeriche ruse





Ecco come si utilizzano i numeri di G.:

  • scrivere il numero su un bottiglia d’acqua e ogni volta che si beve mentalizzare il codice (consigliato sopratutto per codici relazionati alla salute)
  • se il codice ha spazi bisogna sempre rispettarli con una pausa
  • pronunciare sempre i codici una cifra alla volta
  • se siete neofiti a questa pratica si consiglia di lavorare su codici semplici
  • incollare dei post-it con i codici scritti in tutti i posti visibili: specchi, porte, barattoli etc.
  • se i codici riguardano la salute si consiglia di metterli sotto il cuscino
  • se i codici riguardano le vostre finanze mettetelo nel portafoglio
  • se il codice riguarda armonizzazione personale mettetelo nel polso sinistro

Possiamo anche decidere di effettuare gli esercizi di concentrazione quotidiana ma questo prevede uno studio più approfondito sull’argomento.